[Phrase generator 0.2]Nel Pleistocene, in lande inospitali, inculo la madonna al fine di colmare la mia nuova ragazza-madre.

Storia a caso:
Jesus vs Predator Reloaded

ShoutBox

[Marco Travaglio]
Ho scoperto il 98% dei bug di questo sito

[1]
1

[-1']
1

[1]
-1'

[1]
1

[1]
1

[1]
1

titolo nuovo diario

Allora basta con questa violenza gratuita! visto che il mondo ci schifa, evadiamo in paradisi onirici di un'infanzia inviolata. Là dove tutto ha un colore, dove ogni cosa suscita la meraviglia della scoperta, dove il sole scalda ancora cuori anelanti e palpitanti, troviamo la nostra essenza più intima.
[...]
" Dammene un'altra dose, puttana! " il drogato si reggeva a stento sulle gambe rose dalla roba. gli occhi infossati e glauchi non esprimevano niente più che una necessità impellente, come l'acqua per un assetato. La bocca dai denti neri e marci digrignata come a voler sbranare l'aria in una maschera ridicola nella sua tragicità.
"Non ne avrai un grammo di più per la miseria che mi hai dato. fila in un angolo a lasciarti morire, cane."
La donna abbattè con forza il manganello d'ordinanza sulla spalla del drogato, accasciandolo a terra tra rantoli e conati.
Lasciò il vicolo che puzzava di piscio guardandosi intorno con circospezione, sperando che nessuno vedesse. la pistola al fianco le fu di conforto. Oggi avrebbe potuto portare il figlioletto Juan a vedere la partita del CopaCabana, la sua squadra preferita. Salì sulla volante con occhi assonnati, per fare l'ultimo giro di pattuglia. il compagno Ramon aveva preso un proiettile nello stomaco da un ladro di auto quasi un mese prima, e nessuno aveva preso il suo posto per quella miseria di stipendio. Così era sola nella notte brasiliana, nei vicoli delle Favelas sotto un cielo terso e trapuntato di stelle. In un attimo si accorse di non esser sola, un attimo sufficiente a sentire la fredda lama male affilata scorrerle sulla gola. Avrebbe voluto ridere con amarezza di quella tragedia annunciata, avrebbe voluto dare un ultimo bacio sulla fronte del figlioletto. Riuscì solo a pensare che il rapinatore avrebbe dato quella miseria di refurtiva ai suoi bambini, permettendogli di vivere un'altro paio di giorni.
[...]
"Juan , tua madre è morta servendo la patria, quindi appuntiamo sul tuo petto una medaglia all'onore. possa Dio ave misericordia di te.."
Juan non pianse. ricordò solo come nel monolocale divorato dall'umidità, aveva vissuto una vita felice con la mamma, seppure di rinunce. Ricordò anche che c'era una pistola nel comodino accanto al lettone.


morale: non tutte le storie fanno ridere

Ano Nimo, 2007-12-17
Raccolta: Nessuna
Tags: Nessuna
Indice di gradimento: 2.5 su 4 voti



2008-02-13: Ano Nimo

questa storia è tratta da un giornale di propaganda filo-anarchica. il titolo originale era : "grazie alla droga, una signora mi ha detto di lasciarmi morire in un angolo"

2008-01-21: Negriero

Caro Ano nimo ti meriti un bel 9. Non c'è niente da ridere in questa storia, c'è molto di tragico e sconfortante, c'è tutta la cruda essenza dei nostri tempi. Mi sa che ora andrò a vedermi un bel porno sui negri mangiando un bel panino del mcdonald sorseggiando ottima cocacola. Grazie terzo mondo!

2008-01-21: Infante

Tze', io a 4 mesi gia mi drogavo e avevo un figlio.
Oggi sono malato terminale di cancro e faccio l'attore di successo.



<-- Nome