[Phrase generator 0.2]Durante l'edificazione di una chiesa, a scuola di punto croce, divento piccolo piccolo nel inalare con enfasi le faccette buffe.

Storia a caso:

ShoutBox

[Marco Travaglio]
Ho scoperto il 98% dei bug di questo sito

[1]
1

[-1']
1

[1]
-1'

[1]
1

[1]
1

[1]
1

Dalla collezione Harmony vol. XII

Si avvicinò lentamente a me sfiorando col suo petto il mio. Un brivido attraversò tutto il mio corpo passando per i lunghi tacchi in gomma pronti a scaricare a terra. Mentre nei suoi profondi occhi bruni si specchiavano i miei enormi seni traboccanti di libido la sua mano scese lemme sfiorandomi la bocca fino all'ultimo mio orifizio. Un gemito uscì dalle profondità del mio essere pronto a fare spazio a quello che di lì a poco sarebbe entrato. Una sensazione di soffocamento, come un fallo in gola, precedette il momento in cui il suo enorme membro scoprì il mistero del mio sesso. I nostri corpi adesso si mescevano l'uno nell'altro come l'uovo con la farina all'interno di una ciotola con un pò di acqua mentre un lungo mestolo sconvolge il loro equilibrio creando una pasta informe ma dal gusto nuovo ed essenziale. Mentre spingeva con virile forza il suo pene tra le mie seconde labbra peccatrici di lussuria l'altra mano serrava lo spiraglio del cacapranzi. La sua bocca si saldò con la mia, poi sentii un vento entrare dentro ai miei polmoni saturi di feromoni. Si staccò improvvisamente, poi mi baciò di nuovo pompando l'aria della passione attraversò l'esofago. Sentii il mio corpo piano piano gonfiare in sincronia con le dimensioni del suo glande. Potevo sentire il ritmo del suo godere crescere attraverso il pulsare delle vene della sua nodosa verga del vizio e scandire il tempo che ormai si aggirava attorno a due minuti di rapporto completo. Il suo ansimare divenne sempre più frenetico. Quel suo gonfiare il mio corpo con soffi di selvaggio amore mi stava facendo male e mi piaceva. La mia persona era come una palla da bowling con 2 delle tre sue fessure per le dita saturate da robuste mazze indigene e la terza collegata ad un compressore. Vidi i suoi occhi girasi all'indietro a sbirciare i meandri più nascosti della sua mente quando la sua giugulare si recise per la forte pressione. L'ultimo suo grido si spezzò in gola ma ebbe il tempo di liberare il suo ultimo respiro all'interno delle mie viscere. Per quanto il corpo di una donna sia elastico ai duri colpi della vita stavolta esplose come un condone al limite della sua capacità librando nell'aria sangue e lembi della nostra carne avvolti dal bianco seme della passione in un ultimo volo verso il pianeta del sesso estremo.

Negriero

Negriero, 2007-12-16
Raccolta: Nessuna
Tags: Harmony
Indice di gradimento: 5 su 6 voti



2008-12-02: Boia!

Boia!

2007-12-26: DevastaPalle

Tecnica superiore della moltiplicazione del colon.



<-- Nome